• Marina Cornacchiari

Isoanala: come sono trattati i casi di ustione

Una delle urgenze che ci troviamo ad affrontare nel nostro centro sono le ustioni. Molto spesso le vittime sono i bambini.


Quando parliamo di ustioni la maggior parte degli incidenti si verificano nei paesi più poveri dove sfortunatamente, mancano o sono deficitarie le strutture sanitarie per un loro adeguato trattamento. Questo comporta dei tassi di mortalità molto elevati. Secondo l’OMS circa 180 000 decessi ogni anno sono causate da ustioni. Le lesioni non fatali possono causare deformazioni e disabilità.


In genere se è una donna od un bimbo ad essere ustionato, il luogo in cui l’incidente si verifica è la propria casa. In particolare, in Madagascar, il cibo è cotto su fuochi alimentati con legna ed accesi per terra all’aperto o spesso anche all’interno della casa. È intuibile come bambini molto piccoli che ancora non hanno coscienza del pericolo, possono facilmente cadere nel fuoco con conseguenze disastrose.


Nel nostro video di 10 giorni fa, Virginie l’anestesista, stava valutando un bimbo che presentava una vasta ustione al volto ed era molto sofferente. Le cure sono state finalizzate a prevenire eventuali infezioni, idratare il bambino, adeguate medicazioni e sedazione del dolore. Attualmente le condizioni del piccolo paziente sono in miglioramento.


#madagascar #isoanala




14 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti