• Marina Cornacchiari

La lebbra una piaga sociale ancora presente

La lebbra, o malattia di Hansen, è una malattia infettiva endemica causata dal Mycobacterium leprae. Il Madagascar è uno dei 12 paesi più endemici assieme a India, Brasile, Indonesia, Nepal e Mozambico. Ancora oggi circa 1500 nuovi casi sono diagnosticati ogni anno e il dato è sicuramente sottostimato.


La malattia colpisce preferenzialmente la pelle e alcuni nervi periferici causando mutilazioni ed infermità molto gravi se non identificata e trattata precocemente. Le persone colpite sono allontanate dalla famiglia e/o dal villaggio per paura del contagio e abbandonate a se stesse con impossibilità ad autosostenersi proprio per i gravi handicap che sono presenti.


Fortunatamente, essi possono trovare ospitalità in diversi centri come il nostro nel villaggio di Betroka o a Isoanala, dove possono essere curati e dove successivamente si cerca di reintrodurli nella società.


Quello che vedrete nel filmato è un signore affetto dalla lebbra da molti anni che ha già perso le dita delle mani e anche dei piedi. La mancanza di sensibilità cutanea ha causato, a livello della pianta dei piedi, delle ulcere croniche. Il paziente presenta inoltre il "piede lebbroso" o “pied tombant” conseguenza del danno a livello dei nervi che porta ad atteggiamenti viziosi dell’arto con gravi difficoltà alla deambulazione.


Il trattamento consiste nella terapia specifica per la lebbra, nel trattamento delle ulcere, nell’uso di adeguate calzature e nel trattamento chirurgico che comprende anche la decompressione dei nervi.


Nel filmato il dottor Sanlorenzo (esperto nel trattamento chirurgico di questa malattia) sta appunto eseguendo una decompressione del nervo tibiale. Tantissimi sono i pazienti che abbiamo trattato dal 1997 ad oggi.




2 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti