• Marco Sanlorenzo

Madagascar: gli ultimi (non positivi) aggiornamenti

La situazione politica

La situazione politica è diventata caotica nell'ultimo mese. Il 22 luglio sono state arrestate 6 persone per un fallito complotto volto a uccidere il presidente Rajoelina, tra queste persone, una è cittadino francese e due hanno la doppia nazionalità, francese e malgascia. Le rivelazioni di questo evento seguono alla notizia da parte delle autorità di Pubblica Sicurezza di un non meglio precisato "attacco alla sicurezza dello Stato" che sarebbe avvenuto il 20 luglio. Le notizie sono confuse, anche perché i massa media locali non hanno dato eccessivo risalto a quanto capitato; stupisce altresì la presenza di cittadini francesi tra gli arrestati, due dei quali in passato avevano lavorato nell'esercito francese, poiché l'attuale presidente Rajoelina è sempre stato pro-Francia e dalla Francia sostenuto .


Il nuovo Governo

Complice questi eventi, ma non solo, il 15 agosto vi è stato l'insediamento di un nuovo Governo (con un nuovo Primo Ministro) e il giuramento di 32 Ministri, dieci dei quali già presenti nel precedente. Questo cambiamento è stato voluto dal Presidente per cercare di arginare il calo della sua popolarità e l'aumento dell'insoddisfazione del popolo nei confronti delle azioni antiCovid e antipovertà che non sono state minimamente efficaci .Al di là dei nomi dei vari Ministri, sono rimasti al loro posto quello dell'Interno, Pubblica Sicurezza e Difesa (tutti militari), mentre un fedelissimo del Presidente (il suo consigliere personale) è stato promosso al posto di Ministro degli Affari Esteri. L'impressione è quella di un tentativo di arginare le critiche creando una nuovo Governo - barriera.


Le dimissioni per corruzione del Ministro delle Miniere

Il caos è ulteriormente aumentato poiché tre giorni dopo, il nuovo Ministro delle Miniere e delle Risorse Strategiche (posto chiave, molto delicato e potente), Brice Randrianasolo si è dimesso: è risultato indagato in numerosi episodi di corruzione sia in Madagascar sia all'estero!! Altri due nuovi ministri sono indagati per fatti analoghi, segno che la credibilità politica non solo di queste figure ma del Presidente che li ha nominati, è ormai in caduta libera .


L'aumento del prezzo del carbone

Negli ultimi 14 giorni si sono avuti forti aumenti dei prezzi dei generi di prima necessità tra i quali figura il carbone (di legna), elemento fondamentale e basilare per al popolazione per cuocere gli alimenti e per scaldarsi in un contesto dove la possibilità di avere i mezzi per un allacciamento elettrico è riservata o pochi individui.

In capitale il sacco di carbone (circa 50 kg, durata di consumo di circa un mese) è arrivato alla cifra di 50.000 Ariary, 11 euro circa, equivalente alla metà del salario di un operaio; cifra quindi esorbitante! Nella campagne il prezzo è di 30.000 Ariary, ma la popolazione è molto più povera.


ph: www.madagascar-tribune.com

La siccità

La terribile siccità si è pericolosamente avvicinata ad Isoanala,

poiché i distretti più colpiti si sono estesi anche a Beraketa e Bekily, due grossi Comuni con i quali noi confiniamo e situati a sole 5 ore di Land Rover. In queste regioni, che in passato producevano grandi quantità di riso e dove vi era un fiorente allevamento, il cambiamento climatico si è associato non solo a una drastica riduzione delle precipitazioni, ma anche alla comparsa del "Tioka mena" (il vento rosso), un forte vento che trasporta polvere, formando delle vere tempeste di sabbia rossa, che dal litorale Sud-Est di Ambovombe, soffia forte e non venendo più ostacolato a causa della distruzione delle foreste, arriva all'interno e si scarica a circa 250 km proprio nei distretti di Beraketa e Bekily.

Non cresce più nulla nei campi coperti da questa polvere rossa e la poca erba presente muore soffocata impedendo altresì di trovare foraggio per l'ormai raro bestiame.


Non si vede una prossima fine a tutto questo.



10 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti