Giornata nera per il Madagascar (4)

16/03/2009

Carissimi amici, penso che in questo momento siate tutti molto preoccupati per quello che capita in Madagascar, pensando e immaginando che qui ci stiamo ammazzando. Vi rassicuro subito: la situazione al 90% è calma assoluta. Per il 10% restante è agitata, perché loro hanno la testa "calda".

 

Le informazioni che avete avuto negli ultimi giorni, in Italia, vi hanno fatto pensare che la situazione è tragica. Mi dispiace, ma io definirei la situazione tragico-comica. Nessuno più sa dove trovare un briciolo di verità. Stiamo vivendo una guerra di menzogne ingrandite e colorate dal mondo dei mezzi di comunicazione, che in questo periodo e con questo metodo rimpiazzano i "caccia" i "bombardieri" delle guerre tradizionali. In fin dei conti fanno meno morti... e di questo possiamo rallegraci; ma la vita e il morale della gente è ugualmente distrutto. Cerco di spiegarmi.

 

Da quasi 15 giorni c'è un susseguirsi di "dichiarazioni ufficiali", trasmesse per radio nazionale o no, diffuse per televisione e inviate anche all'estero, che però non sono fondate e non si possono "provare come vere nel loro contenuto".

 

Alcuni esempi:

1° Dimissioni del ministro della difesa di Marc... che vuol dire un punto in più per Andry. Il giorno dopo, lo stesso ministro della difesa lo si vede alla tv nel consiglio dei ministri di Marc... che vuol dire punto perso per Andry

2° Riunione dei colonnelli dell'esercito e dei gendarmi che si dichiarano per Andry... con ordine di attaccare il palazzo presidenziale... punto in più per Andry. Nessuno si muove... punto in più per Marc

3° Dichiarazione alla tv, insieme con i rappresentati dell' Ffkm (Consiglio Ecumenico) che Marc accetta la discussione per una soluzione pacifica... punto in più per Marc. Il giorno dopo Andry si dichiara nuovo presidente e dà un "ultimatum" a Marc... che dovrebbe sloggiare dal palazzo presidenziale entro 4 ore... altrimenti tutto salta! - Marc risponde che non darà mai le dimissioni... e non salta niente.

 

Ogni tanto, in altre città più piccole che la capitale, ci sono delle manifestazioni... sovente sono gruppi di giovani di 15-20 anni, che entrano di forza nelle scuole statali o private e che obbligano gli altri giovani a girare per le strade con fischietti a pieno volume e a gridare insulti a tutti... ma che non sanno che cosa vogliano... UN TRISTE CARNEVALE.

 

Sono 40 anni che sono in Madagascar e non so quante volte ho preso la "malaria"... Sovente la febbre arriva in 5 minuti, dà dei brividi da far saltare il letto, ho male a tutte le ossa come se fossi passato sotto un treno e sudo come se avessi fatto la doccia. Poi due o tre giorni dopo tutto è passato. Mi sento un pò più stanco e stordito del solito, ma, in fondo sto bene; e il giorno dopo tutto è normale. IL MADAGASCAR STA PASSANDO LA SUA CRISI DI MALARIA CRONICA. Brividi, ossa rotte, e tanto sudore ... poi passa! 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Ultime news
Please reload

Ricerca tramite Tags
Please reload

Ricerca tramite Categoria
Please reload

© 2017 by Degio for H&T Onlus - Created with Wix.com

H&T Onlus: contatti