Aggiornamento dal Madagascar

15/11/2013

Dopo le elezioni presidenziali dell’ottobre 2013, il Madagascar è in attesa del ballottaggio che per la legge malgascia si dovrebbe tenere entro trenta giorni, ma che molte voci circolanti fanno slittare a dicembre.

 

La mancanza di un governo legittimo fa sì che in alcune aree del Paese la situazione non sia più sotto controllo. In particolare nella vasta regione attorno a Betroka, bande organizzate di malviventi fanno il bello e cattivo tempo: assalgono i taxibe (corrispondenti delle nostre corriere), spesso uccidendo l’autista e derubano i passeggeri dei loro pochi averi oppure razziano le mandrie di zebù. Venerdì mentre ero in ospedale, abbiamo sentito numerosi colpi di arma da fuoco a poche centinaia di metri dall’ospedale.

 

Quando sono sceso dalla Capitale a Isoanala, per la presenza di queste problematiche, le suore hanno richiesto ed ottenuto una scorta di gendarmi che ci ha accompagnati da Betroka fino a Isoanala. La gente ha molta paura e cerca di non muoversi se non strettamente necessario. Per questo motivo il mercato di Isoanala che si tiene il sabato, è nelle ultime settimane sempre più povero di bancarelle.

 

L’attività ospedaliera comunque continua e ogni giorno arrivano casi chirurgici e medici, sempre più drammatici, a cui la nostra equipe cerca di dare una soluzione.

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Ultime news
Please reload

Ricerca tramite Tags
Please reload

Ricerca tramite Categoria
Please reload

© 2017 by Degio for H&T Onlus - Created with Wix.com

H&T Onlus: contatti