Aggiornamento da Isoanala

25/11/2013

Ciao a tutti, invio un breve resoconto della settimana appena trascorsa. A parte lunedì 18, unica giornata umana, tutti i restanti giorni sono stati da incubo. 


Martedì operata giovane donna di 21 anni con massa utero ovarica: 5 ore di intervento! 
Mercoledì apparentemente tutti felici, io in particolare, per il riuscito intervento sulla nostra donna - bambina (20 anni, peso 29 kg, altezza 131) con mega milza (kg 3,300) e stato anemico cronico, effettuato nella mattinata. Nel pomeriggio ecco giungere alle 16,00, su una carretta trainata da ben 4 zebù e proveniente da uno sperduto villaggio situato a circa 80 km a sud, tre membri della stessa famiglia (11, 18 e 22 anni) gravemente ustionati e in viaggio da 24 ore! Ad un primo esame, ustioni estese di II grado e disidratazione severa. Grazie alla disponibilità del nostro anestesista, sono stati tutti messi in narcosi e poi abbiamo incominciato la pulizia, la rimozione delle parti necrotiche, ecc. che ci ha impegnato fino alle 23,00! Abbiamo aperto una mini divisione "grandi ustionati".
Nottata agitata a causa di chiare e udibili sparatorie nei nostri dintorni, ne ho contate tre non riuscendo a prendere sonno. 


Alle 7 del giorno seguente (giovedì) ecco arrivare bus con a bordo una cinquantina di persone (il leggendario diretto Antananarivo - Fort Douphin) assalito nella notte a pochi km a nord di Betroka, da parte di banda di locali malviventi con bilancio di due morti tra i passeggeri e con l’autista ferito che abbiamo curato: niente di particolarmente grave, solo frattura di avambraccio causata da numerosi proiettili. 

Operata nella medesima giornata una bimbetta inviataci da Beraketa (80 km circa a sud) con grave piede varo che ho corretto. 


Venerdì operata altra donna con una milza gigante: intervento complesso a causa delle numerose aderenze e degli importanti circoli collaterali che ho dovuto legare selettivamente ma con ottimo risultato finale. L'intervento è durato quasi 6 ore. All'uscita dalla sala operatoria ecco Suor Rosette che mi comunica l'arrivo, nel frattempo, di due urgenze: Padre Guarito di Beraketa con segni di infarto in atto e donna obesa (una vera rarità qui) con gravidanza extrauterina


Ed eccoci arrivati a sabato: ragazzo di 24 anni con massa della parete addominale della dimensione di un pompelmo e anemico.
Devo confessare che sono alquanto triste nel constatare un numero così elevato di patologie neoplastiche in soggetti così giovani, mai come quest'anno sono così numerosi giunti alla mia osservazione. 


Oggi finalmente riposo dopo aver medicato gli ustionati (un ora e mezza necessaria per ognuno) che stanno "bene" e che, per ora, non presentano quadri evolutivi negativi. 


Riciao a tutti, vado a dormire (così spero).

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Ultime news
Please reload

Ricerca tramite Tags
Please reload

Ricerca tramite Categoria
Please reload

© 2017 by Degio for H&T Onlus - Created with Wix.com

H&T Onlus: contatti